Isola Polvese Turismo Natura Arte Cultura

Proposte per vivere la natura all'insegna del divertimento intelligente nello splendido scenario dell'Isola Polvese – Parco Regionale del Lago Trasimeno

Category: Risorse Educazione allo Sviluppo Sostenibile (Page 1 of 3)

SISTEMA INFEA – INFORMAZIONE – FORMAZIONE – EDUCAZIONE AMBIENTALE

SISTEMA NAZIONALE INFEA  (INFORMAZIONE – FORMAZIONE – EDUCAZIONE AMBIENTALE) INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A.

1) PREMESSA

Negli ultimi anni l’accezione di Educazione ambientale, anche nei suoi aspetti legati alla formazione ed informazione ambientale, si è venuta modificando, in funzione degli scenari globali e locali a livello ambientale, economico, sociale, culturale, nonchè delle nuove prospettive professionali, dello sviluppo delle tecnologie informatiche, di una maggiore e più diffusa consapevolezza in merito alle responsabilità collettive e personali circa la qualità dell’ambiente, della riconosciuta necessità ed opportunità di coinvolgere i cittadini nelle politiche di governo del territorio.

L’Educazione ambientale viene attualmente vissuta come un impegno ed una opportunità che coinvolge tutti gli attori sociali, chiamati a diversi livelli e con competenze differenziate a definire obiettivi, strategie, azioni per attività integrate di informazione, educazione e formazione in grado di riflettersi sulla qualità ambientale e della nostra società nel suo sviluppo.

Read More

Strategia d’azione ambientale per lo sviluppo sostenibile in Italia – Del. CIPE 02 agosto 2002

Strategia d’azione ambientale per lo sviluppo sostenibile in Italia.

(Deliberazione n. 57/2002).

(G.U. n. 255 del 30-10-2002- Suppl. Ordinario n.205)
IL COMITATO INTERMINISTERIALE
PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Visto il Programma d’azione “AGENDA 21”, adottato a Rio de Janeiro nel giugno 1992 dalla Conferenza delle Nazioni Unite sull’ambiente e lo sviluppo (UNCED), che identifica gli obiettivi dello sviluppo sostenibile e gli interventi necessari a realizzarlo;
Vista la risoluzione n. 55/99 adottata il 20 dicembre 2000 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite con la quale viene affidata alla Commissione per lo sviluppo sostenibile, Commissione del consiglio economico e sociale dell’ONU, la preparazione del Vertice mondiale sullo sviluppo sostenibile “Rio+10” e accolta l’offerta della Repubblica del Sud Africa di ospitare il summit;
Viste le Convenzioni adottate dalle Nazioni Unite su cambiamenti climatici, sulla diversita’ biologica, per la lotta alla siccita’ e alla desertificazione,

Read More

Rete Regionale INFEA Umbria

Rete Regionale INFEA Umbria – Struttura organizzativa

La Rete Regionale INFEA Umbria dei centri e laboratori territoriali provinciali di educazione ambientale è organizzata in Centri di Esperienza Ambientale (CEA) e Centri di risorse.

Centri di Esperienza Ambientale – C.E.A.

In questa categoria vengono comprese tutte le strutture che offrono esperienze di contatto con l’ambiente, naturale o antropico, e che utilizzano queste esperienze per costruire interessi, emozioni, curiosità, rivolte ad una maggiore conoscenza dell’ambiente e ad un’azione consapevole per lo sviluppo sostenibile.
Il contesto e la metodologia educativa devono essere coerenti con i principi dell’educazione ambientale e dello sviluppo sostenibile: il contesto riveste un ruolo di rilievo in quanto il contatto prolungato con un ambiente costituisce

Read More

CARTA DEI PRINCIPI PER L’EDUCAZIONE AMBIENTALE ORIENTATA ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE E CONSAPEVOLE

CARTA DEI PRINCIPI DI FIUGGI SULL’EDUCAZIONE AMBIENTALE

Fiuggi, 24 Aprile 1997

PREMESSA

I Ministeri italiani della Pubblica Istruzione e dell’Ambiente hanno promosso dal 1987 intese, protocolli, circolari, accordi per il coordinamento delle iniziative nel campo dell’educazione ambientale.

Dall’ottobre 1996 è attivo il comitato interministeriale di indirizzo e coordinamento.

II Comitato si è insediato il 31 ottobre, decidendo tra l’altro di dedicare le iniziative del 1997 alla memoria di Antonio Cederna, ed ha promosso il Seminario di aggiornamento “A scuola d’ambiente” svoltosi a Fiuggi dal 21 al 24 aprile 1997 primo atto di un’azione programmatica di coordinamento e di indirizzo finalizzata a darevita ad un efficace ed organico Sistema Nazionale per 1’educazione ambientale.

Dopo le conclusioni dei lavori del Seminario, il Comitato propone una Carta dei principi rivolta agli operatori, all’opinione pubblica, ai cittadini italiani sulla quale apre una vasta consultazione in vista della convocazione della Prima settimana nazionale dell’educazione ambientale.

ARTICOLI

1.

L’umanità è posta di fronte ad una grande sfida educativa rendere praticabile lo
sviluppo sostenibile, garantendo il soddisfacimento dei bisogni attuali senza
compromettere le possibilità delle generazioni future.

L’educazione può rendere le
persone più sensibili rispetto alle questioni etiche e ambientali, ai valori e alle attitudini, alle abilità e ai comportamenti nella prospettiva dello sviluppo sostenibile.

Read More

La Figura professionale dell’Educatore di Educazione Ambientale – La scheda della Regione Liguria

OPERATORE IN ATTIVITA’ DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E ALLA SOSTENIBILITA’ – REGIONE LIGURIA

La Liguria ha approvato nel 2015 la nuova figura professionale di operatore in attività di educazione ambientale e alla sostenibilità.

L’obiettivo è quello di migliorare l’offerta formativa dei centri di educazione ambientale e tutti i percorsi educativi in materia di ambiente che vengono promossi a livello regionale.

Area Professionale

27 – Ambiente, ecologia

Settore economico di appartenenza

O -91 ATTIVITÀ DI ORGANIZZAZIONI ASSOCIATIVE

Denominazione

Operatore in attività di educazione ambientale e alla sostenibilità

Classificazione Istat 2011 e collegamento con il sistema informativo Nazionale delle Professioni

2.2.2.1.2 – Pianificatori, paesaggisti e specialisti del recupero e della conservazione del territorio

Descrizione

L’educatore ambientale progetta ed eroga servizi educativi nel campo della valorizzazione e protezione del patrimonio ambientale, della valorizzazione e della gestione partecipata del territorio, dello sviluppo sostenibile e del consumo consapevole. La figura svolge attività di educazione ambientale operando con un buon grado di autonomia nella realizzazione di progetti con finalità educative e di animazione territoriale, presso istituzioni, centri di educazione ambientale o associazioni, cooperative, centri studi specializzati. Nelle fasi di progettazione e promozione degli interventi, la figura svolge un ruolo di facilitatore nell’ambito dei processi decisionali tra i soggetti del territorio coinvolti nelle iniziative educative. Collabora con esperti alla realizzazione di mostre, di laboratori aperti al pubblico e di materiali didattici e scientifici. La figura professionale si occupa inoltre della sensibilizzazione verso i temi ambientali, della diffusione delle informazioni e dell’educazione ad una corretta interazione uomo-ambiente e alla sostenibilità ambientale.

Read More

Page 1 of 3